Antelao e Blind Guardian

Ai piedi di sua Maestà - aprile 2017

The debris flow
Antelao is called the "King of the Dolomites", the queen is Marmolada.
In the '90 I listened to a lot of Power Metal \M/, Blind Guardian was one of my favourite bands. I listened to the album "Battalions of fear" many times, the hit was "Majesty".
Every time I ride the bike at the foot of Mount Antelao I sing that song....
L'Antelao è chiamato "il re delle dolomiti", mentre la regina è la Marmolada.
Negli anni '90 ascoltavo un sacco di Power Metal \M/, uno dei gruppi preferiti erano i Blind Guardian. Ho ascoltato l'album "Battalions of fear" molte volte, il pezzone era "Majesty".
Ogni volta che pedalo ai piedi dell'Antelao canto quella canzone...
I tried to find a way in the right side of Boite valley from Borca to Venas. The first section, from Borca to Vodo, is easy, a paved road and an unpaved road (eventually a single track).
The second section, from Vodo to Peaio, is single track without any sign, some sections are good to ride, but there is a landslide to be crossed and there is the necessity to push or carry the bike.
Ho cercato di trovare un collegamento in destra Boite fra Borca e Venas. Il primo tratto, fra Borca e Vodo, è facile, una strada asfaltata, una strada non asfaltata (eventualmente un sentiero).
Il secondo tratto, da Vodo a Peaio, è un sentiero senza alcun cartello, ci sono pezzi adatti alla bicicletta, c'è però una frana che deve essere attraversata portando o spingendo il mezzo.
An ancient lime kiln, where the trail to Peaio starts / Una antica fornace da calce, lì dove inizia il sentiero per Peaio.
A nice rideable section / Un tratto divertente.
The last section it's the hardest. The path is narrow, a lot of branches and trunks, and a big landslide to cross, I had to use some of my mountain skills to gain the safe side of the slope. And then... the path is narrower and there are many dead trees to cross and a deep creek. No way to cross it. Therefore I carried the bike on the shoulders and I started to climb the hill, finally I found what I suppose it is an old military road built before the First World War, but.., the way across the creek is no more available (with a MTB on the shoulders).
You know, trail hunting has a probability of 50% of success. The only available opportunity was to return in Peaio and then to pedal to Vinigo and its ancient church.
L'ultima tratto è il più arduo. Il sentiero è stretto con un sacco di rami e tronchi, inoltre si deve attraversare una grande frana, ho dovuto usare le mie abilità alpinistiche per raggiungere la zona sicura della frana. E quindi... il sentiero diventa ancora più stretto e ci sono alberi morti da oltrepassare ed una vallecola profonda. Nessuna possibilità di superarla.
Ho quindi caricato la bici sulle spalle ed ho iniziato a salire il pendio fino a trovare quella che suppongo fosse una antica mulattiera militare costruita prima della Grande Guerra, ma... il passaggio della vallecola non è più transitabile (almeno con una bici in spalla).
Si sa, il trail hunting ha una probabilità di successo del 50%. L'unica opzione che mi era rimasta era di tornare a Peaio e quindi pedalare verso Vinigo e la antica chiesa.
Church of Vinigo / Chiesa di Vinigo
After a steep ascent I arrived in Greanes, where there is one of the most beautiful "cason" of Val Boite. Then I followed an old gentle street, recently renewed, to Borca, unfortunately a debris flow dug a trench and I had to pass under the bicycle.
Dopo una salita ripida sono arrivato a Greanes, dove c'è uno dei più bei "cason" della Val Boite. Ho seguito una vecchia strada comoda, recentemente rinnovata, in direzione Borca, purtroppo una colata detritica ha scavato una trincea ed ho dovuto passare stando sotto la bici.
Greanes
The end of the street / Fine della strada
A lustfully trail carried me to the civilty. /  Un sentiero libidinoso mi ha riportato alla civiltà
On the trail